Un po' di storia
La nascita di quella che oggi è l'A.S.D. Ginnastica Adriatica di Monopoli si deve all'incontro fortuito tra due giovani monopolitani, entrambi insegnanti di educazione fisica.

Inaugurazione della prima sede sociale - Monopoli 1974Sin dal lontano Settembre 1973 infatti, il prof. Giuseppe Lenoci, fresco del Diploma I.S.E.F. e dopo una breve esperienza presso la Società Ginnastica Virtus di Bologna, torna nel suo paese natale con l'intento di realizzare un progetto analogo a quello osservato nella città felsinea. Il grande entusiasmo che scaturisce dall'incontro con il prof. Tommaso Giorgio, anch'egli fresco di esperienze presso l'I.S.E.F. di Napoli, porta i due promotori a superare le prime difficoltà di carattere burocratico e ad ottenere, il 22 Dicembre 1973, l'affiliazione dell'allora Società Ginnastica Adriatica da parte della Federazione Ginnastica d'Italia. Le operazioni di ricerca della prima sede sociale si concludono solamente nella seconda metà del 1974, a causa delle particolari caratteristiche strutturali che la pratica della ginnastica richiede; alla presenza delle autorità locali la palestra viene inaugurata il 13 Ottobre 1974.

Il primo importante contatto con la città di Monopoli risale al Dicembre 1975: la Società Ginnastica Adriatica organizza una manifestazione ginnica al Palazzetto dello Sport di Via Fiume allo scopo di divulgare un'attività fino a quel momento pressochè sconosciuta. Benchè evidenti deficit strutturali (primo fra tutti l'impossibilità di poter ancorare i grandi attrezzi al parquet) ne limitino enormemente la spettacolarità, l'evento riscuote grandissimo successo, soprattutto tra i più giovani.

Finale Nazionale dei Giochi della Gioventý - Firenze 1975Il debutto in campo agonistico risale alla Fase Provinciale dei Giochi della Gioventù del 1974; la prima affermazione dei colori societari è datata invece 25 Aprile 1975 e coincide con il Campionato Regionale Allievi di quell'anno, disputatosi a Bari. Ai componenti della squadra vincitrice di quella manifestazione, si deve anche la prima apparizione in campo Nazionale della rappresentativa guidata da Giuseppe Lenoci e Tommaso Giorgio: il 2 Luglio 1975 Filippo Di Palma, Federico Lenoci (attuale responsabile dell'area tecnica della sezione di ginnastica artistica maschile), Carlo Montanaro, Attilio Penna, Cosimo Rotondo e Scipione Tagliente rappresentano infatti la Regione Puglia nella Finale Nazionale dei Giochi della Gioventù disputatasi a Firenze.

I successi e le gratificazioni si estendono però anche in campo dirigenziale: a partire dal 1980 Tommaso Giorgio viene eletto dapprima Consigliere, poi Vice Presidente ed infine, nel 1994, Presidente del Comitato Regionale Puglia della Federazione Ginnastica d'Italia; nel 1981 il Vice-Presidente della Società Ginnastica Adriatica Michele Zaccaria diviene fiduciario C.O.N.I. per la città di Monopoli; nel 1983 infine, Giuseppe Lenoci viene designato Direttore Tecnico Regionale della Federazione Ginnastica d'Italia, in seno alla quale attualmente riveste la carica di Consigliere Nazionale.

Il nuovo impianto di Via Procaccia - Monopoli 1989Malgrado i risultati sportivi conseguiti tanto in campo maschile, quanto in quello femminile, siano già più che lusinghieri, la palestra di allenamento utilizzata fino a quel momento, appare non più adeguata alle nuove attrezzature da competizione introdotte dalla Federginnastica Internazionale: nel 1984 la richiesta al Comune di Monopoli di una struttura da adibire a impianto sportivo per la pratica della ginnastica artistica, trova accoglimento con la concessione di un suolo pubblico in località S. Stefano. Nonostante le difficoltà burocratiche, ma soprattutto l'onerosità economica del progetto, il 22 Marzo 1987 i due promotori si impegnano personalmente nella stipulazione del contratto d'appalto con le imprese costruttrici; i lavori hanno inizio nel 1988 e il 1° Gennaio dell'anno successivo la struttura è già operante.

Dario Doria impegnato alle parallele nel Campionato Nazionale di Serie A - Genova 1995Il resto è storia recente: dopo numerosi campionati interregionali e nazionali di Serie B, nell'anno sportivo 1993/1994, la squadra maschile di ginnastica artistica acquisisce per la prima volta il diritto a partecipare al Campionato Nazionale di Serie A, competizione che permette agli atleti monopolitani, unici rappresentanti del sud Italia, di confrontarsi con alcuni tra i migliori ginnasti del panorama internazionale. In questa splendida vetrina Piero Iaia, Dario Doria, Giampiero Sorace e Marino Patanè, in prestito dalla Società Ginnastica Crotone, realizzano una vera e propria impresa, consentendo all'Associazione di confermarsi anche per l'anno successivo nel massimo campionato. A livello individuale, prima Sorace (nel 1993), poi Doria (nel 1994), si laureano Campioni Nazionali di Specialità, rispettivamente agli anelli e alla sbarra.

Il prof. Tommaso Giorgio premia la Nazionale italiana vincitrice dei Giochi del Mediterraneo - Bari 1997Si arriva al 1997, anno in cui, con grande soddisfazione della dirigenza, l'impianto sportivo di Via Procaccia viene designato "Impianto di allenamento" dei Giochi del Mediterraneo di Bari e messo a disposizione di atleti di livello mondiale. Proprio nell'anno sportivo che segue tale manifestazione, la squadra maschile allenata dall'ex atleta Federico Lenoci, è chiamata ad un nuovo difficilissimo impegno: guidati dal veterano Doria, Sergio Lanzillotta, Ignazio Alò e Giuseppe Lacitignola, affrontano il Campionato Nazionale di Serie A2, ma nonostante una brillante prima uscita a Bassano del Grappa, non riescono ad emulare i loro predecessori retrocedendo nuovamente in Serie B al termine del torneo. Il 1998 aggiunge comunque altri riconoscimenti ai colori dell'Associazione: Lacitignola si laurea infatti Campione Italiano alla sbarra nel Campionato Nazionale di Specialità di Riccione, mentre Alò, protagonista già nel Campionato Nazionale di Categoria, viene convocato a rappresentare la Regione Puglia nel Torneo Nazionale delle Regioni.

Negli anni successivi, l'avveniristica struttura di Monopoli, ha accolto in diverse occasioni le rappresentative nazionali italiane in preparazione di competizioni che hanno permesso di arricchire il nostro palmares anche sul piano internazionale. La nostra atleta Marinella Falca è stata infatti elemento di punta della squadra nazionale di ginnastica ritmica, vincitrice di una Medaglia d'Argento alle Olimpiadi di Atene (GRE) 2004 e di ben 3 Medaglie d'Argento ai Campionati del Mondo di Patrasso (GRE) 2007. Il nostro impianto sportivo di 1200 metri quadrati è tutt'ora il più attrezzato di tutto il centro-sud Italia e uno dei più invidiati a livello nazionale; ogni anno è sede di quasi tutte le manifestazioni ginniche provinciali, regionali ed interregionali, nonchè di alcuni tra i più importanti eventi nazionali.
Chi siamo
Un po' di storia
Organigramma
Il centro sportivo
Dove siamo
by Studio IL    ©2009 A.S.D. Ginnastica Adriatica